Scambismo, Poliamore e Monogamia. Pro e Contro.

Scambismo, Poliamore e Monogamia. Pro e Contro.

Crediamo fortemente nella libertà in cui chiunque possa sentirsi libero di vivere la propria sessualità, nella forma che predilige, a patto che ci sia sempre consensualità e non ci siano minorenni coinvolti.

L’unica pratica che non tolleriamo è quella di chi pretende di mettere bocca (e non in quel senso) su quello che fanno gli altri, inneggiando alla moralità, ai valori e ai costumi. Che poi queste sono le stesse persone pronte a rimangiarsi qualsiasi dei valori di cui si riempiono i discorsi appena qualcosa gli torna conveniente o utile.

Un pò come quelli che inveiscono contro l’eccessivo traffico e disordine delle città, ma se poi parcheggiano in doppia fila è perchè “ma a chi do fastidio per 5 minuti?”

Un problema culturale

La cultura occidentale contemporanea onora la monogamia, sostenendola come uno standard morale ideale e come fondamento solido per la costruzione di interazioni sociali normative per individui, gruppi e istituzioni.

Il risultato di questa prescrizione culturale è l’affermarsi della superiorità maschile.

Nello specifico, le idee maschili tradizionali riguardano la convinzione del possesso esclusivo delle donne come proprietà sessuale, oppure si allontanano dalle idee di proprietà per abbracciare la tradizionale nozione di genere della mascolinità come prestazione competitiva con altri uomini. Infine, attualmente molti uomini si concentrano sulla cooperazione e la comprensione, misurando il “successo” in termini di soddisfazione dei partner.

Questo spostamento segna una potente trasformazione nelle dinamiche di potere di genere.

La Monogamia

C’è chi la definisce la gabbia dell’amore, chi l’unica soluzine per la stabilità di coppia. Vero o falso che sia, rimane il fatto che nella quasi totalità delle coppie dichiaratamente monogame si è confessato di aver avuto almeno un paio di scappatelle (sia lei, che lui). La media Italiana di numero di scappatelle (tradimenti) per coppia si attesta su un valore di 4,7.

Va benissimo essere sempre convinti che il proprio o la propria partner non ci abbia mai traditi, ma statisticamente, al di là delle proprie convinzioni, i dati statistici dicono qualcosa di completamente diverso.

La Monogamia andrebbe meglio definita come “occhio non vede, cuore non duole”

Lo Scambismo

Gli scambisti scollegano l’amore e il sesso per preservare la relazione d’amore unica e monogama prescritta dall’ideologia dell’amore romantico.

In sintesi, il loro amore è monogamo, i loro corpi no.

L’aver avuto il sesso più bello della propria vita, che il partner abbia partecipato o no insieme ad altri, non intacca minimamente il legame sentimentale della coppia che, anzi, ne esce rafforzato perchè proprio attraverso questa unione, si realizzano insieme desideri e sogni che altrimenti verrebbero comunque fatti, minando la fiducia reciproca.

Lo scambismo però ha anch’esso un difetto.

Spesso si inizia perchè il proprio rapporto si è spento o si sta spegnendo o a seguito di un tradimento scoperto. La coppia vive una nuova giovinezza, realizza cose impensabili e il sapore del “peccato” e del “proibito” pervade la loro vita e le loro giornate.

Ma come tutti i fuochi che bruciano troppo intensamente, dopo qualche anno (la media è 4) si sente di aver provato un pò tutto e si torna ad un rapporto quasi (ripeto quasi) esclusivamente monogamo, ma assolutamente stabile e rafforzato.

Il Poliamore

I poliamanti sostengono che un rapporto intimo di amore e sessualità con una persona non impedisce relazioni simili con gli altri individui.

Alcuni partecipanti, invitati da uno studio ad esprimersi liberamente, hanno scelto il poliamore come una posizione puramente ideologica; cioè, credevano che la monogamia fosse una prescrizione sociale che limitasse la loro vita e quindi la rifiutavano.

La maggior parte dei partecipanti, tuttavia, è emersa come poliamorosa perché voleva mantenere più relazioni intime importanti: alcuni erano scambisti che avevano scelto di passare alla poliamoria perché avevano sviluppato forti legami emotivi con i loro partner sessuali; altri si sono innamorati di una persona al di fuori dei loro matrimoni, ma erano ancora innamorati dei loro partner e insieme hanno deciso di diventare poliamorosi.

Il resto dei partecipanti ha deciso congiuntamente come coppia di voler provare il poliamore come un modo per arricchire la propria vita ed espandere connessioni significative.

Considerazioni

Possiamo dire che l’unica pratica che sia sconsigliata a chiunque sia l’astinenza.

Vivete la vostra sessualità liberamente, non date peso a quello che gli altri potrebbero dire, perchè quelli che devono essere felici siete voi, non chi presumibilmente è sessualmente infelice e soffre nel vedere gli altri realizzati.

Culo, Culo delle mie brame…perchè alle mie spalle si crea uno sciame (di uomini?)

Culo, Culo delle mie brame…perchè alle mie spalle si crea uno sciame (di uomini?)

Il mondo si è sempre diviso tra religiosi ed atei, guelfi e ghibellini, progressisti e conservatori, ma niente è più divisivo di cosa sia più bello in una donna tra delle belle tette e un bel culo.

Una credenza antica sostiene che gli uomini sono attratti dalle donne che hanno la vita stretta e i fianchi larghi, perché evocano fertilità e giovinezza nella loro mente.

Ebbene, questa credenza è stata demolita grazie a uno studio che avrebbe scoperto perché il culo è diventata ossessione di alcuni uomini…. vabbè, diciamo pure tutti.

Il motivo sta nella curva naturale, la quale si crea naturalmente. Più di 300 uomini sono stati valutati per capire l’esatta curvatura del culo, la quale farebbe scattare negli uomini eccitazione e desiderio.

I profili del culo femminile variavano da una gradazione dai 26 ai 61.

Praticamente, la curvatura perfetta è di circa 45,5 gradi, ma non è solo il sedere a farla da padrone. Gli esperti hanno scoperto che è grazie alla struttura della colonna vertebrale è il punto cardine della seduzione, e della formazione delle curve.

Non sono quindi le chiappe e la loro struttura fatta di muscoli e grasso a donare ai vari sederi la loro caratteristica forma.

Ecco spiegato perché star come Jennifer Lopez e Kim Kardashian sono elogiate per avere un culo da favola.

Questa ricerca comunque non ha fatto che confermare una tesi sostenuta da autorevoli antropologi: la curvatura preferita dai maschi è l’ideale per ridistribuire la massa sui fianchi in caso di gravidanza della donna.

Eppure agli uomini piace il culo, il quale è stato classificato in tre categorie importanti La prima è quella del culo sporgente, ossia quello aggettante all’indietro.

E’ il culetto più diffuso e simpatico, quello dei veri intenditori che se lo spupazzerebbero per ore. Seconda categoria, il culo largo, perché praticamente lo formano i fianchi larghi: tipico esempio, l’insegnante sexy che scrive alla lavagna

Considerazioni personali

Al di là del fatto estetico, mio personalissimo parere, ciò che differenzia le preferenze tra seno e sedere sta nel modo in cui si vive il rapporto con l’altro sesso, la propria sessualità e la propria interiore filosofia di immaginare un rapporto.

Le tette una donna le ha abbondati solo grazie ad una fortunosa propensione genetica o a un bravissimo chirurgo plastico. Un bel culo, se non ci lavori, è difficile che rimanga tale superati i 30 anni.

Gli uomini che amano i bei sederi sono solitamente quelli che hanno una vita sessuale più soddisfacente e che vedono nell’impegno che la donna ci mette a mantenere in posizione quei glutei, un’indicazioni sull’impegno che sa metterci anche … diciamo “altre cose”.

Il sesso anale è vero che non piace a tutti, ma è una forma di dominazione sessuale, una concessione che la donna ti fa perchè sei stato bravo e l’hai portata a desiderarlo. Un bel culo in mostra è di per se un premio in palio.

E voi cosa preferite? Belle tette o bel sedere? No.. entrambe le cose non potete sceglierle ^^

Buon Natale e Buone Feste Da ILO (2023)

Buon Natale e Buone Feste Da ILO (2023)

Da parte di tutto lo staff, ai membri del sito e chiunque abbia partecipato a rendere bello questo sito (voi in particolare) ci teniamo a darvi i migliori…

AUGURI DI BUON NATALE e BUONE FESTE

In particolare, come vedrete dal video qui sotto, 6 bellissime ragazze della nostra community hanno voluto farvi gli auguri nel modo più bello e sensuale che ci si potesse aspettare.

Mi raccomando, complimentatevi con loro e fatele sentire quanto abbiate apprezzato.

IL VIDEO DI NATALE DI I.L.O. 2023

Angel Dream 84 (VI)

Stella Cast su ILO

Milf Little Devil

LittleDevil88 (VR) su ILO

NicolaLaura3 (PD)

NIky La Monella (CZ)

Coppia kAlipso (FI)

Come realizzare foto Boudoir perfette per i vostri social

Come realizzare foto Boudoir perfette per i vostri social

La parola Boudoir che in francese vuol dire salottino, si riferisce al camerino privato di una donna.

È un luogo intimo che ha tutto per sé che questa tipologia di arte fotografica cerca di trasmettere attraverso degli scatti che sanno di vera autenticità proprio perchè rivolto a persone che non si sono mai realmente prestate come soggetti in primo piano.

Molti fraintendono questo genere di fotografia con il glamour, dove viene messo in risalto soprattutto il lato erotico del soggetto ritratto, spesso completamente nudo ma in ogni caso che allude alla sfera sessuale.

  • Il boudoir non è un genere di fotografia per fotografi maniaci
  • Il boudoir non sono foto feticiste di scarpe e piedi
  • Il boudior non sono foto volgari ed esplicite

L’abbigliamento preferito per questo genere di scatti è la lingerie, ma le donne scelgono di indossare quello con cui si sentono più a loro agio, che sia una veste, un completo intimo, una camicia o reggicalze e guêpière.

Le fotografie di boudoir mirano ad apparire candide e non esposte. Lo stile è giocoso e provocatorio. Permette alle persone fotografate di emanare una forte presenza.

La nudità è implicita ma raramente mostrata.

Consigli

  • Prova diverse angolazioni: Diverse prospettive possono cambiare significativamente le immagini finali in un servizio fotografico di boudoir. Un ottimo punto di vista per i servizi fotografici di boudoir è dall’alto verso il basso perché si può mostrare l’intero corpo disteso su un letto o un divano.
  • Usare un’illuminazione drammatica: L’illuminazione drammatica è un setup molto contrastante comunemente usato nella fotografia di ritratto. Come fotografo di boudoir, puoi usare questa tecnica per nascondere parti del corpo e lasciare che lo spettatore voglia di più. È anche utile per coprire parti con cui il tuo cliente potrebbe non sentirsi a suo agio.
  • Il colore crea un’atmosfera: Potete cambiare l’atmosfera regolando il tono generale dell’immagine. Puoi farlo con la scelta della luce o con il color grading in post-produzione.
  • Prova con dei vestiti bagnati: Spesso i clienti chiedono al loro fotografo di boudoir cosa dovrebbero indossare per la sessione. Mentre l’abbigliamento intimo è una buona scelta, è anche possibile far sembrare sexy i vestiti normali. Se il tuo cliente è a suo agio, un’idea da provare è quella di bagnare i loro vestiti. A seconda del tipo di tessuto, l’acqua può renderlo più trasparente o semplicemente aggrapparsi al loro corpo, dandogli un aspetto molto attraente.
  • Le vasche da bagno sono perfette in un servizio di boudoir: Una sessione di boudoir spesso si svolge a casa del cliente in modo che possa rimanere nella sua zona di comfort. Assicuratevi di perlustrare il bagno e vedere se c’è una vasca da bagno perché offre molte possibilità creative. Se non ce n’è una a casa, chiedi al tuo cliente se sarebbe disposto ad andare in location in una stanza d’albergo o in una casa vacanze in affitto dove c’è una vasca.
  • Sperimenta con ritratti senza volto: Una foto sexy boudoir è un tipo di ritratto, ma non significa che devi mostrare il volto del cliente per tutto il tempo. Alcuni ritratti senza volto possono essere piuttosto intimi, misteriosi e sensuali – quindi assicurati di provarli.
  • Usa la teoria del colore per costruire il tuo set: Che si tratti dello styling di una location o della scelta dello sfondo per lavorare nel tuo studio – la teoria dei colori può aiutarti a scegliere lo sfondo e gli oggetti di scena. Definire una palette di colori può anche aiutare il tuo cliente a decidere il guardaroba.
  • 9. Prova la fotografia del bagno di latte: La fotografia del bagno di latte è esattamente quello che sembra – si immerge il cliente in una vasca da bagno piena di latte diluito in acqua. Puoi decorare la vasca con fiori o oggetti di scena colorati e persino aggiungere essenze per aiutare il tuo cliente a rilassarsi. L’opacità dell’acqua con il latte lo rende perfetto per i clienti timidi che non vogliono rivelare tutto il loro corpo. Aiuta anche a fare un po’ di nudità implicita.
  • Scegliere gli oggetti di scena giusti:  Gli oggetti di scena sono un modo divertente per aggiungere un pop di colore e aggiungere all’umore della foto. Per una foto romantica, puoi usare dei fiori – per una sessione lussuriosa, puoi usare cioccolato e frutta. Gli oggetti di scena sono sempre utili al soggetto quando si sente impacciato mentre posa, perché un oggetto di scena gli dà qualcosa da fare o da tenere.
  • L’high-key è perfetto per le immagini di boudoir: La fotografia high key ha toni scuri minimi, in quanto ha principalmente colori bianchi o chiari e luce brillante. È perfetta per un servizio fotografico di boudoir nello stile della fotografia glamour perché leviga naturalmente la pelle. Dà anche una sensazione molto romantica ed eterea alle foto finali.
  • Usa la nudità implicita – se il tuo cliente è a suo agio: Il boudoir non è la stessa cosa della fotografia di nudo. Un buon modo per giocare con questa linea sottile è quello di scattare foto dove c’è una nudità implicita. Questo significa che o il tuo cliente è nudo, ma non mostri le parti più intime, oppure non è nudo, ma lo fai sembrare tale giocando con l’angolo dello scatto e l’illuminazione.
  • Scatta attraverso il vetro: Un’altra idea divertente per fare foto sexy è quella di scattare attraverso il vetro. Forse usate la porta della doccia con delle gocce d’acqua dentro, o scattate attraverso la finestra mostrando la cornice per dare uno stile voyeur alla foto.
  • Prova diversi setup di illuminazione: Usare diversi setup di illuminazione durante la sessione di boudoir darà al vostro cliente varie scelte. Altrimenti, l’album finale potrebbe sembrare ripetitivo e potrebbe diventare noioso.
  • Provate impostazioni insolite: Mentre un servizio di boudoir di solito si svolge nella camera da letto principale, nel soggiorno e nel bagno – non c’è una regola che vi impedisce di provare qualcosa di diverso. A seconda della location e dello stile delle foto, potete provare la cucina, il giardino e persino il garage – lasciate libera la vostra creatività.
  • Modifica le tue immagini : Editare le foto finali di un servizio boudoir è difficile perché si passa dallo stile all’etica, e bisogna trovare il giusto equilibrio. Cerca di capire come ti piace lavorare e parlane apertamente con il tuo cliente. Per esempio, ad alcuni fotografi piace fare ritocchi da rivista per una pelle impeccabile e la manipolazione del corpo – ad alcuni clienti potrebbe non piacere. Molte persone usano l’esperienza del boudoir per rafforzare se stesse e acquisire fiducia nel loro corpo così com’è. Potrebbe essere il contrario. Potresti voler fare un editing leggero mentre il tuo cliente si aspetta di apparire come la top model di una rivista nelle foto. Quindi, discutete di ciò che si aspettano da voi fin dall’inizio e decidete se siete a vostro agio a lavorare in quel modo.
  • Usa la macchina fotografica in modalità manuale: Imparare a usare la macchina fotografica è importante per avere il controllo completo sull’immagine finale. Con l’apertura, puoi cambiare quanto è a fuoco – usare la messa a fuoco selettiva può aiutarti a evidenziare il tuo soggetto o una parte della foto. Con la velocità dell’otturatore, puoi sfocare o fissare il movimento. Infine, è possibile controllare quanto sia fluido o granuloso il risultato finale con l’ISO.
  • Il guardaroba va oltre la lingerie:  La maggior parte dei clienti diventano nervosi per il servizio fotografico, e non riescono nemmeno a decidere cosa indossare. Come fotografo professionista, dovresti essere in grado di offrire alcune idee di guardaroba per il grande giorno. Lingerie e biancheria intima vanno bene, ma puoi anche suggerire un abbigliamento elegante o anche un paio di jeans con una maglietta semitrasparente per lei e un topless per lui. Tutto dipende dall’umore che si vuole ottenere.
  • Usa gli specchi per aggiungere profondità:  Quando cercate oggetti di scena, tenete a mente che gli specchi sono una grande risorsa. Questo perché si inseriscono naturalmente in una scena di boudoir. Inoltre, ti aiutano ad aggiungere profondità allo spazio – e possono aiutare il tuo soggetto a vedere la posa e correggerla se necessario.
  • Fai dei primi piani:  Non è sempre necessario mostrare l’intero corpo. Alcuni primi piani possono essere piuttosto potenti e dare alle immagini finali o all’album una varietà visiva. È importante che tu capisca dove ritagliare, però. Tieni a mente che non dovresti mai tagliare su un’articolazione. Quindi, mai tagliare le gambe sulla caviglia o sul ginocchio, mai tagliare il braccio sul polso o sul gomito, e così via.
  • La posa è la chiave: I fotografi boudoir (foto sexy) di successo sanno come mettere in posa le loro modelle secondo il loro tipo di corpo, l’umore del servizio fotografico, ecc. Non dimenticare che la maggior parte dei clienti non ha mai fatto una sessione fotografica professionale – quindi è compito del fotografo farli sentire sicuri di sé, rilassarsi e indirizzarli a creare delle foto incredibili.
    È sempre una buona idea avere alcune pose di base già in mente prima del servizio fotografico. Puoi avere un set di carte o una compilation di foto sul tuo telefono per mostrare il tuo soggetto – a volte, una visuale è più facile che cercare di spiegare. Inoltre, non abbiate paura di fare voi stessi la posa per mostrare loro cosa intendete.
  • Cerca l’ispirazione: Un altro passo importante prima dello shooting è quello di fare dei mood board. Da parte tua, usa tutta l’ispirazione disponibile online, nei libri di fotografia e d’arte, nelle mostre dei musei, ecc. per formare il tuo stile e ottenere idee. Questo può essere un lavoro collaborativo tra te e il tuo cliente. Chiedi loro di raccogliere e inviarti immagini che gli piacciono per mostrarti che tipo di lavoro stanno cercando.
  • Capelli e trucco: Una sessione di boudoir non riguarda solo le immagini – è un’intera esperienza. Avere un parrucchiere e truccatore professionista aggiunge alle coccole che i vostri clienti stanno cercando con i vostri servizi. Inoltre, assumere un artista dei capelli e del trucco darà alle tue immagini un aspetto più professionale. Puoi offrire questo servizio come parte del pacchetto o incoraggiare i tuoi clienti a portare il loro estetista di fiducia.

Se cercate un luogo dove pubblicare le vostre foto, gratuito, e realizzato appositamente per chi ama la fotografia erotica in ogni forma, vi consigliamo Pensiero Erotico il cui link lo trovate QUI!

Gli errori più comuni dei content creators sui social.

Gli errori più comuni dei content creators sui social.

C’era una volta quando gli esibizionisti, che si dividevano in categorie più o meno “pratiche”, amavano trovare un posticino, un social, una pagina, dove poter pubblicare di tanto in tanto, non sempre frequentemente, qualche foto provocante.

C’era una volta in cui lo si faceva solo ed esclusivamente perchè piaceva farlo, lo facevano in pochi quindi era trasgressivo.

Con l’avvento di social e strumenti di monetizzazione dire che ci si siano buttati dentro un pò tutti non è un’affermazione che definirei azzardata e lo si vede piuttosto bene anche dalla qualità dei contenuti che dalle strategie adottate per mettersi in risalto.

Ad un profilo amatoriale non è chiesta professionalità o continuità nei propri contenuti, ma se si chiedono dei compensi il cliente (che non è piu’ un utente) pretende che le cose siano fatte per lui e non piu’ ad uso primario del piacere personale di chi li realizza.

I canali commerciali OF, Pornhub, Cam4, etc

Come dicevamo in precedenza, uno degli strumenti che ha maggiormente cambiato le dinamiche del mondo degli esibizionisti è proprio OnlyFans che ha illuso, si il termine non è utilizzato in forma eccessiva, gli utenti inducendoli a credere che porneggiando un pò ci si potesse tirare su quantomeno uno stipendio senza dover faticare.

In coda ad OF sono nate altre piattaforme che non hanno avuto lo stesso successo, altri canali e strumenti, come per fare le cam e prendere mance (queste c’erano già prima ma non erano presenti tutte queste partecipanti) e anche canali come Porn Hub & C. hanno aperto sezioni per poter far monetizzare utenti non professionisti.

Il vostro profilo (X,Twitter, altro)

Il primo consiglio che voglio dare a chi è entrato nel mondo dell’esibizionismo commerciale è che, perquanto siate o vi sentiate fighe, questo ha un valore estremamente relativo dal punto di vista di un potenziale cliente.

30/20 Anni fa si poteva pure pagare biglietti salatissimi per andare a vedere dal vivo qualche porno star pseudo famosa in qualche locale, oggi non va piu’ di moda (tranne rarissime eccezioni).

Oggi, anche una persona che di internet non ne sa nulla, basta che cerchi su google e trova tutto il porno che vuole gratis, con bellissime modelle, video ed interi film, per non parlare poi del veloce avvendo dell’AI che sarà in grado di creati il tuo film porno, con le protagiste che vuoi, che fanno le cose che tu hai immaginato nelle tue fantasie.

E tutto questo solo scrivendo una frase.

Se volete commercializzare il vostro prodotto dovete partire dal presupposto che un culo, tette e vagina ce l’hanno tutte e molte sanno usare, o far appaire, meglio di voi quanto offerto.

Dovete innanzitutto creare un personaggio. Per creare non intendo inventarlo (deve essere nelle vostre corde) e vi ci dovete attenere.

Se fate la donna piu’ lasciva del mondo, non provate nemmeno di tanto in tanto a buttarvi sull’erotico. Chi vi segue ne rimarrà deluso, chi ne è interessato vedrà il resto del profilo e vi eviterà. Idem il contrario. Dovete settorializzarvi.

Lasciate perdere i profili tossici di chi conta giornalmente quanti follower abbia perchè denota già una scarsa comprensione di come funzionano i social. Contano le interazioni.

Avere 50.000 follower di cui pero’ ti scrivono sempre e solo i soliti 20/30 non conta niente (anzi è indice di staticità) rispetto a un profilo che magari ne ha 2.000 ma ha interazioni pari al 5-10% del totale. Esattamente, sono le interazioni che contano e ve lo spiegherò più avanti.

Spessissimo vedo personaggi che giocano masturbandosi con o senza sex toys, dove si percepisce lontano un miglio che di trasporto personale c’è zero e che lo si sta facendo solo per creare un contenuto.

Ma se non è quello che vi piace fare, evitate di farlo (male). Non dimenticate che, un pò di esperienza ce l’ho, dei profili che guadagnano tantissimo, la quasi totalità degli stessi non fa porno.

Perchè farsi mandare un contenuto zozzo da una che cose zozze in pubblico non le fa, vale molto di piu’ di una che a me manda la stessa cosa che magari ha già pubblicato e si è limitata magari solo a girare di nuovo la scena.

Quando OF (e simili) danno qualche soddisfazione?

Se pensate che ci si fa un account OF, si mostra ciò che si ha in mezzo alle gambe e si diventa milionari, mi dispiace dirvelo, ma non c’è niente di piu’ lontanto da ogni ottimistica possibilità.

Come vi ho detto prima un potenziale cliente può accedere a tutto il porno che vuole in forma gratuita.

Vi siete mai posti la domanda del perchè un tizio dovrebbe pagare per vedere voi quando potrebbe vedere qualsiasi altra cosa senza mai esaurire i contenuti ricercabili?

Se la vostra risposta è del tipo “perchè noi siamo fighi e bravi” lasciate perdere. Apprezzo le vostre convinzioni ma commercialmente non funziona.

Una persona segue e paga per i vostri contenuti perchè attraverso OF potreste dargl qualcosa che google o porn hub non gli potrà mai dare e cioè l’interazione.

Già il fatto di aver scambiato qualche parola con lui rende le sue segh.. ehm.. fantasie, più materializzabili e meno eteree. Quindi se decidete di andare su OF mettetevi in testa che dovete interagire con le persone ancora prima che queste sottoscrivano un abbonamento.

Il punteggio dei post su twitter e visibilità

X (che per tutti noi si chiama ancora twitter) è un social che è sopravvissuto ai cambiamenti in parte proprio grazie al porno che è sempre stato tollerato.

Vorrei fare una puntualizzazione a proposito proprio ricordandovi il termine tollerato, in quanto da regolamento è vietato e finchè occhio non vede, cuore non duole, va tutto bene.

Ma se mi girano le balle, mi va, mi arrivano segnalazioni, il vostro account su cui ci avete sputato sangue per anni, vi può essere cancellato senza se e senza ma.

Quindi attenzione a riversare su questo social tutte le vostre aspettative e speranze.

Per far crescere un profilo twitter bisogna comparire negli stream degli altri in modo che ti vedano e mettano il follow. Più follower = + Retweet (o Repost). Più Repost + Follower e cosi’ via.

L’errore che più frequentemente viene fatto è quello di creare post, tutti uguali, in cui si mette una foto o una sezione di un video e poi il classico “se vuoi di piu’ vieni su OF”.

L’utente medio in voi vede solo un profilo che cerca soldi, è inutile interagirci, non vi mette ne il follow ne vi fa retweet.

Ma in particolare, anche se gli piacete, eviterà di fare retweet perchè poi si sente come di far sapere al mondo che lui paga per vedere i contenuti.

Fate post tranquilli, esibitevi, senza per forza dover ricordare a ogni post che avete un canale a pagamento.

Rispondete ai commenti, fate vedere che sapete andare oltre, coinvolgetevi in discussioni. Piu’ il vostro post ottiene commenti e like, piu’ diventa visibile ai profili che non vi seguono.

Crearsi alternative a twitter (X)

Intanto vi consiglio di avere su Twitter almeno due account.

Uno su cui ci puntante e un secondo che tenete li, postando quando avete tempo per tenerlo vivo. Vi servirà nella non improbabile situazione in cui vi bannino il profilo principale e non dovrete così ricominciare da zero.

Ma ci sono alternative a twitter (X) dove poter postare porno e anche link a canali esterni a pagamento?

La risposta, almeno che ci risulti è NO, almeno per quanto concerne l’avere un bacino di utenti di quelle dimensioni.

A nostro parere twitter sta dando i primi segni di ristrutturazione dove diventerà un social solo a pagamento.

Potete facilmente immaginare quanto questo poi incida sul numero di utenti presenti e potenziali clienti per i propri canali. Pensatelo come uno dei tanti posti dove cercate di apparire e farvi seguire, Non fate in modo che sia l’unico.

Il consiglio è di parallelizzare la propria presenza.

Se il vostro “prodotto” , perchè non siete piu da poco ex-teenagers, vuole raggiungere persone con piu’ di 50 anni, anche Facebook potrebbe andare ancora bene.

Per la fascia 40-50 (forse anche qualcosina in meno) Instagram ha ancora un certo appeal.

E’ evidente che su questi due social, gestiti da Meta (La società che controlla sia FB che IG), dovete stare attenti sia a cosa pubblicate (no nudo, nemmeno accennato) ma anche ad evitare termini espliciti.

So che fa ridere ma ad esempio su questi social (e non solo) dire che si è fatto un pompino si trasforma in un “ho mangiato un sofficino”., mimando il gesto Si a me fa ridere, non so voi.

Per chi ha meno di 30 anni si può sbarcare anche su TikTok dove conviene fare video tranquilli in cui si parla per metafore anche di cose sconce, facendo riferimenti al fatto che si fanno certe cose che qui non si possono mostrare.

Il nome account su tiktok deve essere facilmente riconducibile a quello di un altro social in modo che se vi cerchino su internet (gli under 40 sanno farlo) arrivino ai vostri canali piu’ liberi

In ultimo sta avanzando moltissimo Discord che pochissimi conoscono.

In realtà è un app che trovate su qualsiasi Store di qualsiasi celluare che, una volta installata, vi permette di collegarvi ad uno o piu’ server se di questi disponete un codice di invito.

E’ un app conosciutissima nel mondo dei gamers ma adesso i primi server a sfondo erotico stanno iniziando ad uscire fuori e sono anche ben fatti.

E’ ovvio che non potete aspettarvi i milioni di utenti di twitter, ma è meglio mettere un piede anche qui, a costo zero, per allargare il proprio bacino di pescaggio.

A questo link troverete la guida su come installare discord ed entrare nel nostro server ILO dove anche i contenuti promozionali sono consentiti. CLICCA QUI PER LA GUIDA

Conclusioni

Non esiste una regola che vada bene per tutti/e e non esiste un suggerimento che vi cambi la vita.

Da quello che posso vedere, vi posso garantire che questi canali a pagamento nel 99.99% dei casi aiutano ad avere qualche piccolo/medio introito che va bene nel momento stesso in cui lo fate perchè vi divertite e che comunque lo fareste a prescindere al di là dell’illusione di farci bei guadagni e di potervi autosostenere economicamente.

Ci sono persone che l’hanno fatto diventare un lavoro, ma dovete tenere ben presente che questo vuol dire stare dietro al proprio account 12 ore al giorno.

Creare contenuti tutti i giorni. Interagire con tutti i propri follower tutti i giorni. Spingere i propri account a crescere, tutti i giorni.

Io mi limito a dirvi che l’utente medio su twitter che sta anche su OF si ammazza di lavoro per ottenere una media di 200/300 dollari al mese. Ne vale veramente la pena?

Investire tempo su un social remunerativo è faticoso e “mangia” il vostro tempo. Magari avete figli, lavoro impegnativo e poco spazio per voi. Ma quel poco tempo che avete per voi, davvero varrebbe la pena di consumarlo con un “si pero’ invece che fare l’amore facciamo quella cosa che ci hanno detto che piace tanto e ci fann tanti retweet”. Fate prima a separarvi 🙂

Se vi divertite a farlo allora si 🙂 Se avete deciso di farlo perchè pensate di farci i soldi, lasciate perdere.

Mi piacerebbe sentire i vostri pareri, cosa ne pensate e le vostre esperienze in proposito. A voi la parola 😉

Sheila Stone. La Famosa ex-pornostar degli anni 90 è tornata sui Social

Sheila Stone. La Famosa ex-pornostar degli anni 90 è tornata sui Social

Alcune persone non hanno bisogno di una vera e propria presentazione. O la si conosce (se si è di mezza età) o si mente.

I tempi sono cambiati e oggi, con l’illusione di far quadrare i conti e che basti mostrare un paio di tette e i genitali, anche chi non aveva mai solo pensato di mandare al proprio ragazzo una foto intima, ci si sta lanciando pubblicando video e foto di contenuto sempre piu’ spinto con la speranza di trovare prima o poi la formula giusta per non spendere 100 ore al mese in produzione di contenuti per poi tirare nelle tasche 200/300 euro al mese (fatevi un calcolo sulla paga oraria)

Chi, come me, ha una certa età (quella che viene definita di mezzo) conosceva il mondo prima di questi canali. Quando c’erano attrici e personaggi che ti facevano impazzire perchè quello che facevano era autentico. Il saper farle certe cose è ben diverso dal renderle semplicemente fotogeniche perchè non dovevano acchiappare click.

Ma quando si parla di bellissime donne (che non perdono mai quel fascino anche solo incontrandole per strada) nessuna che io conosca riesce ad inebriarti come Sheila Stone. Molti di voi sapranno chi sia, altri diranno “l’ho sentita nominare però….”

Adesso vi aiutiamo noi a ricordarvi di che personaggio e di che caratura stiamo parlando.

Sheila Stone

Benvenuta Sheila e grazie di aver accettato la nostra intervista.

La prima domanda che sento di farti è come mai un personaggio così famoso sia sbarcata sui social come twitter e Onlyfans?

In realtà non avevo pensato di fare un ritorno sui social come SheilaStone, perchè quando sono partita per gli USA volevo iniziare una vita lontanadall’HARD…

Poi per vari motivi mi sono ritrovata a lavorare negli strip club equindi anche se non voluto sono sempre rimasta nel mondo dell’intrattenimento per adulti.

Il ritorno di Sheila Stone su twitter e Onlyfans mi è stato suggerito eproposto da due amici Italiani che hanno continuato ad insistere visto che ero e sono ancora amata ecercata dal pubblico Italiano (io pensavo
mi avessero dimenticata tutti).

All’inizio non ero molto convinta, poi dopo un primo periodo dipensamenti vari ho deciso di provarci e alla fine eccomi qui, che dire mi sta piacendo… voi che ne dite?

Cosa ti piace nell’interazione con i tuoi fans digitali e che differenza trovi con i fans dal vivo?

L’interazione con i fan digiatle è molto diversa rispetto a quella che si ha nei locali quando mi esibisco perchè li vedi e loro alcuni sono timidi, altri hanno grinta… ad alcuni si illuminano gli occhi…

insomma, si ha un contatto “fisico” (non sessuale) mentre sui social trovi tante cose: spesso ci sono leoni da tastiera che ti attaccano, altri che ti mandano le foto del pisellosenza che tu lo abbia chiesto o
senza che tu abbia accettato, altri che si vantano di avere doti da supereroi e ti promettono orgasmi da mille e una notte…

ma, senza nulla togliere agli altri, quelli che preferisco son quelliche ti riempiono di complimenti, ti corteggiano e ti fanno sognare…

Come ti sei avvicinata al porno?

Al mondo dell’HARD mi sono avvicinata per caso perchè il mio grandesogno era quello di diventare un agente di polizia e costruirmi li una carriera anche perchè sono sempre stata moltorispettosa della giustizia.

In Italia però non è così facile entrare nelle forze dell’ordine, così a18 anni mi esibivo come cubista nelle discoteche e da lì mi è stato proposto di fare la concorrente in programmi televisivi, come ad esempio Colpo Grosso ma non con Umberto Smila, il telefono erotico con Maurizia Paradiso… e da li sono passata a fare gli spogliarelli nei club.

Lì mi hanno proposto di fare film porno, ma inizialmente ho rifiutato dando a chi me lo proponeva del pazzo perchè mi vergognavo.

Poi a suon di insistere mi hanno convinta a farne uno, più per vendicarmi della mia famiglia
che era molto all’antica diciamo… poi fatto il primo, dove mi hanno preso subito come protagonista per fare la moglie di un industriale con l’aria da bambina; ho visto che la paga era buona e che mi divertivo, quindi ho deciso di continuare, allafine per caso ho iniziato e per caso ho continuato.

Come sono stati i tuoi inizi? Hai trovato qualche difficoltà nel mondo dell’hard?

Come un pò ho anticipato nella risposta precedente, all’inizio mi vergognavo ed era imbarazzante dovermi spogliare e far vedere le mie parti intime… ancora di più era fare un “blowjob” o pompino detto all’italiana.

Non vi dico le prime volte che mi chiedevano di simulare un orgasmo o fare la faccia di quando si gode…
io mi imbarazzavo tantissimo e scoppiavo a ridere… senza contare che le prime volte che mi hanno chiesto di fare le scene Lesbo non ero molto d’accordo (non ero entusiasta di dover leccare la patatina ad un altra ragazza).

Diciamo che per il primo anno è stato molto imbarazzante e anche doloroso, soprattutto quando c’era da prenderlo nel culetto… non avendolo mai fatto all’inizio è stato abbastanza doloroso.

Poi tra gli spettacoli nei locali e i film che continuavo a fare, è iniziato a piacermi e il fatto di interpretare ruoli sempre diversi era divertente e a dire il vero un pò mi manca il set…

Parliamo di sesso… Cosa ti piace e cosa non ti piace fare durante nei rapporti che hai fuori dalle scene?

Diciamo che adesso che sono più donna e che sono più consapevole del mio corpo i miei gusti e le cose che mi piacciono sono cambiate rispetto al passato…

Quando ero più ragazzina mi piaceva molto trasgedire, provare e imparare cose nuove/nuove esperienze. Adesso che sono più donna sono molto più esigente e selettiva, mi piace sempre fare sesso, anche anale sia chiaro… ma mi sa che faccio prima a dirti cosa non mi piace.

Non mi piace il sesso sadomaso, non mi piace qualunque cosa che non sia naturale… mi piace se oltre al sesso c’è anche attrazione verso l’altra persona e se c’è del sentimento sarebbe meglio… per il resto mi piace tutto!

Sai, prima il sentimento era messo in secondo piano, ora invece che sono più donna invece ci faccio molto più caso.

Una curiosità che tutti abbiamo…nei tuoi film hai sempre finto il piacere o qualche volta erano orgasmi veri?

Questa in realtà è una domanda che mi viene fatta molto spesso…diciamo che quando fai i film non riuscendo a lasciarti andare, dovendo fare un sacco di posizioni per stare sempre a favore di camera spesso li devi fingere.

C’erano invece delle produzioni che invece ti lasciavano libertà di fare, con la telecamera che girava intorno a te… ti dicevano “fate come se noi non ci fossimo” e da li lasciandoti più andare e riuscendo ad essere più coinvolta mi è capitato di avere degli orgasmi veri…

Quando ti lasciano libertà e non c’è tanta gente l’orgasmo viene ed è vero…quando sei nei grandi set dove ci sono i proprietari delle location, i parenti dei proprietari, gli amici, i fotografi, i giornalisti, tutti quelli della troupe, i truccatori, li è davvero difficile avere un vero orgasmo.

Vale anche per gli attori maschi. Influisce molto anche la connessione con l’attore… se non c’è quella serve davvero tanto gel lubrificante…

Perchè hai smesso di fare film. Ti è mai venuta voglia di ricominciare?

Tanto tempo fa avevo smesso con i film per amore… perchè la persona sbagliata di cui mi ero fidata, mi aveva fatto smettere con i film in quanto era geloso di vedermi far sesso con altri uomini.

Ho sbagliato ad ascoltarlo perchè, tra le altre cose, era anche un bel momento per la mia carriera.Tantissime produzioni mi volevano anche come protagonista per film importanti e me ne sono pentita davvero tanto!

Questa persona oltre a farmi smettere con i film, mi ha creato tantissimi altri problemi che tutti sommati mi hanno fatto scegliere di fermarmi, provare a cambiare ambiente rifacendomi una nuova vita in USA dove non sono famosa e lasciando Sheila Stone in Italia.

La voglia di ricominciare in questianni mi è venuta spesso soprattutto perchè il mondo dell’HARD mi ha sempre voluto bene, mi ha sempre permesso di essere la persona che volevo, di godere tanto, di viaggiare tantissimo e di avere tutti gli uomini che desideravo, ma purtroppo qui in USA le produzioni sono molto più “aggressive”, nel senso che vanno molto generi “violenti” e a me non piacciono così

Hai mai incontrato un tuo fans e che cosa deve avere un uomo per colpirti/affascinarti?

A dire il vero sì, quando ero in Italia ho incontrato qualche Fans…sono andata a cena con qualcuno di loro, alcuni volevano degli spettacoli “privati”. Ma sempre a livello lavorativo. Chiamiamoli “incontri di lavoro”.

Per riuscire ad “affascinarmi” un uomo non deve per prima cosa bere e fumare, poi mi deve far ridere (tanto), essere rispettoso ed educato sia verso di me che verso gli altri.

Penso che se non sai comportarti con rispetto verso gli altri, evidentemente sei una persona finta che non ha nulla da dare ne a te ne agli altri.

Quando riconosco una persona di questo tipo mi allontano subito. Insomma, un uomo per affascinarmideve riuscire a farmi sorridere anche quando le cose vanno storte e mi deve trattare come una donna e non come “la pornostar” che vede nei film, pensando di potermi usare come un oggetto… mi basta un uomo sincero e “vero”, cene romantiche se ne fanno ancora?

Ora parliamo di social… sui tuoi canali, cosa possiamo trovare?

Nei miei social si può trovare tutto quello che finora non avete ancora visto o conosciuto di Sheila Stone!!
Inizierei con il dire la cosa più importante… potete avere il contatto diretto con me, una persona vera e non solo la porno star, vedere cosa faccio lontano dalle scene nella mia vita privata, chiacchierare con me e chiedermi quello che volete.

Poi, perchè no, si può avere accesso a dei contenuti (anche davvero piccanti e HARD) inediti, reali e introvabili in qualunque altro posto o sito in internet!

Si trova la Sheila pornostar, ma soprattutto la Sheila “persona” a 360°. Sono stata un’attrice famosa perchè sono stata me stessa, sincera, vera come lo sono oggi con tutte le persone con cui dal vivo o in virtuale interagisco.

Pensa che da Luglio 2022 ad oggi, quando ho iniziato(aiutata perchè ci capisco poco di tecnologia), ho postato sul mio OF più di 6.000 tra video e foto ineditr, ho esaudito molte richieste dei miei follower, ho sempre risposto e chiacchierato con tutti i miei Fans, tutti i giorni senza pause (anche durante Natale) e questo perchè penso che nessuna meglio di me capisca il vero valore e importanza di un Fan.

Mi fanno sentire viva e li voglio sempre ringraziare.

In più alcune volte a settimana faccio dei giochini gratuiti dove regalo ai vincitori video e contenuti HARD inediti. Cerco sempre di tenere aggiornata la mia pagina perchè io ci sono sempre e voglio trasmettere il fatto che io pensi a ovi.

E permettetemelo, fatemela tirarme un pò. Non penso che su OnlyFans o altre piattaforme simili, si possano trovare ragazze che postano tanti e vari contenuti come me e che amino davvero, oltre al personaggio di facciata, avere a che fare in ogni senso con chi ti segue.

In più ai miei fans più dolci e generosi regalo sempre saluti personalizzati, filmati HARD “privati” fatti da me con il mio cellulare (chiedo scusa per la qualità non sempre ottima. Ve l’ho detto che con la tecnologia non ci so fare e che faccio da sola) e cose che gli altri non potranno mai avere, trovare o vedere da nessun’altra parte, ma soprattutto dubito che possano ricevere le attenzioni che dedico io ai miei fans da un altra Pornostar!

Puoi dare un consiglio a chi si vuole avvicinare al mondo del porno o dell’esibizionismo?

A questa domanda rispondo iniziando con una premessa.

Ormai sono passati 10 anni da quando son andata via dall’Italia, quindi magari le cose sono cambiate un pò. Poi solitamente quando do qualche consiglio entra da un orecchio ed esce dall’altro… ahahahahhah! (a me per esempio quando mi davano dei consigli sul lavoro non li ho mai più di tanto ascoltati…)

Alla fine anche se ti danno mille consigli, se hai le idee chiare farai sempre di testa tua e seguirai sempre il tuo istinto!

Ma il consiglio che posso dare a chiunque voglia entrare in questo mondo è di non credere alle mille promesse che vi faranno, di stare molto attenti ma soprattutto attente!! Succede spesso nel mondo del porno che ci si fida delle persone, purtroppo poi ti spremono come limoni e ti dicono “cia ociao” quando non servi più…

Alle ragazze voglio aggiungere che prima di entrare nel mondo del Porno, devono essere davvero sicure… soprattutto perchè in questo mondo ci si espone davvero tanto e si mette a rischio la propria vita privata, nel senso che poi quando esci per andare a ballare con le amiche, vai a fare shopping o vai a fare la spesa, puoi essere riconosciuta e venir additata dalla gente.

Alcuni ti trattano bene, altri ti trattano malissimo, potresti addirittura perdere il lavoro (se lo hai). Poi quando incontri l’amore, non sai mai se la persona sta con te per quello che fai/sei sui video o se sta con te per la persona che sei.

C’è poi da considerare cosa pensano o possano pensare le famiglie e i parenti tuoi e quelli del tuo compagno. Come reagirebbero se sapessero che sei o sei stata una pornostar o ci sono dei tuoi video porno su internet?

Per riassumere, i pro sono i soldi (perlomeno per quanto riguarda fare i film), viaggiare e divertirsi…il contro è che non devi pensare al domani, devi sapere che incontrerai tantissime persone che si vogliono approfittare di te
e dell’opinione sbagliata che la gente avrà di te.

Quindi si deve essere davvero ben convinti/e prima di intraprendere questa strada, non sempre son rose e fiori…

I SOCIAL DI SHEILA STONE

LINK AL PROFILO ONLYFANS => (CLICCA QUI)

LINK AL PROFILO TWITTER (X) => (CLICCA QUI)