(Intervista) Nikita Sunrise – Come godere insieme alla regina delle Cam

(Intervista) Nikita Sunrise – Come godere insieme alla regina delle Cam

Il mondo delle CamGirl è pieno di ragazze che si mostrano in diretta per allietare la vostra giornata a cui, dietro il pagamento di una mancia, potete chiederle di fare ciò che vi va o di azionare macchinari (dildo, vibratori, plug e fucking machines) da remoto, scegliendo intensità e velocità.

Come per ogni settore del sesso per adulti si può trovare tutto quello che si vuole, dalle teen, alle lolita, alle donne più in carne o alle milfone da assalto che ti annientano anche solo con uno sguardo.

Ma come si prepara una serata in cam e come si cerca di soddisfare i visitatori della stanza durante le dirette?

Lo abbiamo chiesto alla richiestissima e ben conosciuta Nikita Sunrise che ringraziamo per aver accettato la nostra intervista.

Ciao Nikita, iniziamo con raccontare qualcosa di te ? Come hai iniziato con le cam? E’ stata la tua prima esperienza nel porno?

Ho iniziato un pò per gioco, quasi scherzo. Ho iniziato semplicemente a chattare con sconosciuti con la cam accesa e visto che mi chiedevano molto di più mi sono concessa. Ho scoperto che mi piace da morire essere guardata e non ho più smesso.

– Quando hai iniziato cosa senti di voler trasmettere alle persone che ti guardano?

io lo chiamo shine out. Non solo mi piace essere desiderata, ma anche dare piacere nel chi interagisce con me. Sapere che si sta godendo nel guardarmi, mi inebria e mi fa andare anche oltre. A volte troppo ^^

– Come prepari le serate ? Cosa fai per sentirti pronta ed essere così esplosiva durante le dirette?

È come andare ad un appuntamento con una persona che ti ha preso davvero tanto. La miglior ricetta è una bella doccia prima di iniziare, lava via lo stress e mi prepara anche mentalmente, donando un aspetto gradevole alla pelle e capelli. Una musica adatta all’umore e magari una candela profumata per creare l’atmosfera giusta. Solo alla fine mi do un colpetto di trucco e scelgo la lingerie in base a come mi senta in quel momento.

– Durante le tue dirette hai orgasmi ed alcuni riescono anche a raggiungere lo squirting. Cosa riesce ad eccitarti così tanto durante una sessione interattiva che comunque è pur sempre virtuale?

Ci sono dei fan che sanno di cosa io abbia bisogno durante gli show e sanno come farmi sorridere e godere. Spesso in cam si passa molto tempo a stimolarsi perchè è quello che ti chiedono, ma arrivata a un certo punto non ce la faccio più e ho bisogno di esplodere. Ovviamente mi aiuto anche con dei sex toys che sono fatti appositamente per raggiungere l’orgasmo. Alcuni sono fantastici perchè chi mi guarda può prenderne il controllo e alcuni utenti sono decisamente bravi a usarli.

– Quando parli di interazione durante i tuoi show cosa intendi e come funziona esattamente?

Come funziona l’interazione? I sex toys sono collegate alle mance e funzionano come slot machine: lancia il soldino e la macchinetta va 😃. Lo spettattore può anche prendere il controllo tramite un link creato appositamente. C’è possibilità di scrivere nella chat pubblica e anche mandare degli messaggi privati. C’è anche così detto tip menu con vari azioni che si possano chiedere di eseguire. La integrazione più importante ovviamente è lo show privato personalizzato dedicato solo a te.

– Nella sessualità in cam, quali sono le cose che ti piace più fare e quali meno?

Adoro mostrare il mio corpo per intero, viso compreso. Amo vivere questa atmosfera di festa dove regna sesnsualità, desiderio e venire in contatto con le fantasie degli altri e sentirsi presenti in quel sogno che si cerca di realizzare. Amo ricevere i complimenti e le mance come apprezzamento. Mi piace un po meno dover mantenere l’ordine nella mia stanza virtuale ma è una cosa necessaria per allontanare maleducati e mantenere una buona atmosfera per tutti.

– Il fatto di essere un personaggio parecchio noto al pubblico e, per la bellezza, essere particolarmente identificabile, non ti crea problemi poter essere riconosciuta in pubblico?

No, non mi crea problemi perché sono come Clark Kent di Superman. Con un paio di occhiali da sole non mi riconosce nessuno anche perchè in pubblico sono vestita ^^

– Quali sono le richieste dei tuoi fan che ti sono piaciute di più, e quali invece ti fanno storcere il naso?

Adoro vestirmi come mi viene chiesto, scegliere insieme gli indumenti e anche come truccarmi. Mi piace sentirmi trasportata nel suo gioco senza ancora sapere dove possa portare. Se l’ho fatto eccitare per bene e sono stata brava, lo capisco da come usa l’amante virtuale che lui può comandare in remoto. Spesso amo giocare con le mie mani piuttosto che con i soliti toys.

– Perchè preferisci comparire in cam la sera tardi?

La sera c’è piu’ intimità e l’atmosfera soffusa della sera o notte ci libera mentalmente. Anche chi mi viene a vedereè decisamente più porco e io in fondo sono una creatura notturna.

– Se dovessi dare qualche consiglio a chi volesse intraprendere questo mestiere, quali consigli daresti?

Fare la cam girl è difficile. E’ facilissimo iniziare ma per avere seguito e successo bisogna avere costanza, orari definiti e la mente libera. Inoltre devi sempre fare quello che piace a te altrimenti dopo un pò potrebbe venirti a nausea quello che stai facendo.

– Cosa ti sentiresti di dire alle persone che ancora non ti hanno mai vista in azione per convincerle almeno a dare un’occhiata su cosa sei capace di fare?

Se non hai visto i miei occhi, non hai visto niente. So di avere dei bellissimi occhi che rendono il sesso, anche se virtuale, più intenso.Ho una vagina bellissima di un colore rosa e un sorriso smagliante. Mi piacciono molto i sex toys di dimensioni importanti e quando faccio squirting non è solo un qualcosa per far contento chi mi guarda. Chi ama i piedini, i feet fetish lovers, non rimane mai deluso. Di solito mi troverai in azione con la fuckmachine, ma gioco anche con altri toys, olio, panna montata, saliva, abbigliamento particolare. Mi piace sempre ricordare a chi gioca con me che dopo un pò anche io ho bisogno di essere scopata forte. Speriamo di trovare uomini che sappiano trasmettere per bene di cosa siano capaci quando di fronte hanno una donna che ha bisogno di “certe cose”

Nikita Sunrise in cam (dalle ore 23:00 tutti i giorni)

 

==> Canali CAM diretta Video <==

 

Chaturbate

StripChat

Cam4

BongaCams

==> Profili Social <==

 

 

Twitter (X)

Canale Telegram FREE

Tette per Tutti !!! Quante forme meravigliose può avere?

Tette per Tutti !!! Quante forme meravigliose può avere?

Parliamo di seno e di tutte le forme meravigliose che può avere. Tondo, a goccia o asimmetrico…l’unica cosa che non conta sono le dimensioni.

La grandezza, infatti, potrà determinare la taglia di reggiseno, ma non incide in nessun modo sull’aspetto del décolleté, che – per inciso – è sempre meraviglioso. Un seno, qualsiasi, se rapportato alla propria fisicità farà cadere molti sguardi e aumentare la miopia alla categoria maschile, a prescindere dalle sue dimensioni.

Ma quante forme di tette esistono e quali sono le vostre preferite?

Forme di seno: il seno asimmetrico

Per prima cosa, sappiate che nessun décolleté è perfettamente simmetrico. D’altra parte, esistono seni decisamente asimmetrici, in cui la differenza tra destra e sinistra è piuttosto marcata. Un tratto distintivo da apprezzare e valorizzare, specialmente scegliendo un reggiseno che metta il décolleté in primo piano o optando, nel caso vogliate rendere poco percettibile questa asimmetria, per due coppe con imbottitura diversa.

Il seno a campana

Riconoscere questa forma di seno è facile: più stretto nella parte superiore e più ampio in quella inferiore, questo tipo di décolleté ha bisogno di sostegno. Molto spesso, infatti, il seno a campana è la forma associata alle scollature più generose e, per questo, tendenzialmente più pesanti.

Tipi di seno: la scollatura East/West

Vi sembra che i vostri seni guardino in direzioni opposte? Potreste avere una forma del seno di tipo East/West. Per esserne certi vi basterà osservare i capezzoli che, generalmente, guardano verso l’esterno. Una sorta di strabismo, che lascia un’apertura sul cuore e vi lancia un messaggio chiaro: siete pronte ad ampliare i vostri orizzonti.

La scollatura Side Set

In questo caso, i seni sono tondi, ma distanti tra loro. Simile al seno East/West, questa forma è caratterizzata da uno spazio piuttosto ampio tra i due seni, ma con capezzoli che puntano in avanti.

Caratteristiche del seno snello

Il seno snello è l’esatto opposto di un seno a campana: più ampio nella parte superiore rispetto a quella inferiore, ha una forma quasi triangolare, visto che il seno tende a restringersi formando quasi una punta. Tipico delle ragazze che hanno poco seno, si valorizza con un push-up.
forme del seno

Il seno a goccia d’acqua

Proporzionato e simile a quello a campana, il seno a goccia risulta più pieno nella parte inferiore e assume una forma leggermente appuntita. Il modo più facile di riconoscerlo? Osservarlo di profilo. Da questa angolazione, infatti, le sue caratteristiche sono molto più marcate.

Come riconoscere un seno tondo?

Questa tipologia è certamente la più simmetrica, infatti, il seno risulta pieno allo stesso modo in alto e in basso. Il risultato sono seni perfettamente circolari e armoniosi e, infatti, questa forma è spesso il risultato di un intervento. Poco importa, però, che il seno sia naturale o rifatto: l’unica cosa che conta è accettarlo esattamente per come appare.

CamGirl ! Come guadagnare (davvero) e coinvolgere il pubblico

CamGirl ! Come guadagnare (davvero) e coinvolgere il pubblico

Chi si è illusa che, iscrivendosi su siti come OnlyFans, si potessero fare palate di soldi solo caricando contenuti, ha sicuramente realizzato che per portare a casa si e no 300$ bisogna praticamente stargli dietro ore e ore e l’impegno non vale assolutamente quanto poi viene “intascato” dalla content creator.

Sono sempre di più le ragazze che scelgono di guadagnare comodamente da casa dedicandosi alle cam erotiche.

Il diffondersi di connessioni veloci e di strumenti tecnologici innovativi accessibili a tutti, ha favorito l’incredibile aumento di siti di chat per adulti dove è possibile esibirsi in diretta tramite webcam.

Le camgirl sono ragazze comuni e con una vita normale che, grazie a un po’ di esibizionismo e alla voglia di trasgredire, riescono a crearsi entrate spesso anche molto cospicue facendo parecchi soldi con un lavoro che sostanzialmente offre parecchi vantaggi.

I siti dove è possibile iscriversi per diventare camgirl sono moltissimi ma bisogna saper scegliere anche in base alla capacità di poter comunicare, comprendere e capire, le richieste degli utenti (se si conosce l’inglese meglio optare per canali internazionali).

Non tutti, infatti, sono uguali e non tutti si addicono alla stessa tipologia di ragazza sia in relazione al suo aspetto fisico e sia considerando vari altri elementi che possono incidere considerevolmente sui profitti che si possono fare.

Ogni ragazza dovrebbe scegliere il sito che maggiormente riesce a metterla a proprio agio e che la aiuti a dare il meglio di sé generando buoni introiti senza che il lavoro diventi una dipendenza o una fonte di stress.

Vediamo innanzitutto come deve essere una brava camgirl e quali sono i primi passi da compiere per entrare in questo mondo.

Come diventare una Cam Girl

Prima di entrare nello specifico di quali siano gli step pratici per avere successo come webcam girl, voglio che tu abbia ben chiara la regola principale: per essere brava, attirare traffico e guadagnare, devi essere prima di tutto te stessa.

Anche se può apparire una banalità è invece la chiave del successo o dell’insuccesso. In un video si puo’ fingere meglio e se una scena non è convincente la si può girare di nuovo. In Cam una smorfia, un gesto forzato, il non piacere nel fare qualcosa si nota subito.

Fai soltanto quello che ti senti di fare e che sai che ti piaccia e che ti distingua dalla massa. Non ti dimenticare che sono i dettagli, un sorriso, una gestualità a fare la differenza.

Gli uomini che cercano ragazze in cam non vogliono vedere una modella che esegue uno spettacolo freddo e privo di passione.

Chi decide di seguirti, e quindi di pagare per vederti esibire, vuole proprio te, nella tua semplicità. E quando diventerai brava ad interpretare te stessa ti renderai conto che molti utenti torneranno e saranno come drogati dai tuoi spettacoli live in cam. Insomma: non potranno farne a meno!

Lo so, il tuo dubbio adesso potrebbe essere quello di non essere abbastanza attraente per diventare una vera modella erotica. Questa è una paura diffusa ma perlopiù infondata!

Non devi preoccuparti: pensa a quanto è vasto il mondo del web. Ci sono uomini là fuori dai gusti più disparati e, anzi, una donna troppo perfetta spesso li mette a disagio.

Fatti un account su qualche sito web e studiati cosa fanno le top cam girl. Cerca di comprenderne le movenze, i tempi e i modi di interagire facendoli tuoi.

Attirare e Fidelizzare i clienti

Per attirare clienti e fidelizzarli affinché continuino a seguirti, la cosa essenziale è proprio quella di mostrare la tua personalità, il tuo modo di essere. Riuscirai così a essere spontanea, sincera, ad apparire vera.

Proprio quello che gli uomini si aspettano. Per loro è come averti di fronte, altrimenti si accontenterebbero di un film porno o di un video. Si eccitano (e pagano) proprio con te, per quello che sai trasmettergli.

Più terrai a mente questa regola, più successo avrai nel mondo delle chat erotiche.

Ricordati inoltre di trasmettere positività! Questa cosa è molto importante perchè molte cam girls sembrano macchine mangiasoldi e si capisce lontano un miglio che lo fanno solo per i soldi e che provano quasi disgusto per gli uomini che richiedono i loro live show!

Come pensi di poter far tornare un cliente se ti fa schifo come essere umano e lo consideri una specie di maniaco solo perchè prova desiderio per il tuo corpo di donna?!

Non ti porre degli obiettivi nel breve termine

È un universo in continua crescita ecco perchè scrivere una guida su come diventare camgirl non è affatto un impresa facile.

Da un lato questo significa avere sempre più uomini vogliosi in cerca di spettacoli erotici dal vivo, dall’altro implica anche una maggior concorrenza fra le ragazze online.

Ecco che entrano in gioco due elementi che fanno la differenza fra una ragazza discreta e una vera professionista: cosa sai fare e come lo fai!

Sono due concetti strettamente collegati: puoi praticare tutte le performance erotiche più spinte ma, se lo fai in maniera poco sincera, gli utenti se ne accorgeranno subito, abbandonando il tuo canale in cerca di qualcosa di meglio.

Una ragazza capace di spingersi più in là delle altre, guadagnerà ovviamente di più rispetto a una che si limita a spettacoli più sobri.

Se a questo ci aggiungi il saper esibirsi con passione, ecco che hai il profilo perfetto di una vera camgirl.

Gli uomini vogliono vedere che ti diverti, che sei partecipe e che ti piace farlo tanto da arrivare all’orgasmo, tanto da poter dire semplicisticamente che ti pagano per farti godere.

Ovviamente non devi forzarti di fare quello che non ti senti.

Ci sono ragazze e donne di ogni età che sono riuscite a crearsi la loro cerchia di affezionati anche semplicemente stando lì a raccontare di sé.

Quello che traspare da questo mondo, infatti, è una ricerca di contatto, forse un modo per scacciare la solitudine della vita di tutti i giorni.

Ricorda: molti uomini usano il sesso solo come un pretesto per non ammettere il vuoto che hanno dentro.

Considerarli dei depravati a prescindere è sbagliato ed inoltre non c’è nulla di male nell’essere attratti dal corpo femminile anzi è la cosa più naturale del mondo., ma facendo questo lavoro verrai a contatto con persone decisamente sgradevoli. Starà a te decidere se dargli corda per una questione economica o lasciare perdere.

Deve rivelarsi un’esperienza totalmente diversa rispetto alla visione di un film porno. Gli uomini vogliono interagire con te e si aspettano di entrare in sintonia quasi come se vi conosceste davvero.

E spesso capirai che oltre al sesso cercano un contatto umano sincero. La comprensione di una donna. Fare la cam girl non è solo sculettare e masturbarsi in cam.

Cosa fare una volta accesa la WebCam

Si dai, è ovvio. Le prime due o tre volte ci sarà un palese imbarazzo, una vocina che ti dirà “ma chi me lo ha fatto fare” e così via, ma vedrai che si supera molto velocemente.

Oltre alla fiducia in te stessa, quello che serve è una buona connessione a internet, un computer e una webcam con un buon microfoto e, molto molto importante, la giusta illuminazione.

Non ti dimenticare che prima di entrare nella tua stanza (room), l’utente vede la preview. Se vede buio, un primo piano eccessivo, qualcosa che trasuda “noia”, non entrerà mai.

Massaggiatori, vibratori, palline e accessori renderanno molto più variegato e allettante il tuo spettacolo ed il consiglio e di tenerli sempre ben in vista in modo da metterti in risalto nella griglia di tutte le cam accese.

Lavorare in proprio o per un sito web?

Tutto dipende dal tempo che si ha a disposizione. Mettersi in proprio aumenta sicuramente i guadagni, ma pubblicizzarsi, portare avanti i social, combattersi i follower, creare contenuti per attirare nuovi potenziali clienti è un lavoro non da poco.

Il vantaggio di un sito web è che li ci sono già tutti i clienti, sanno come funziona, e creano sicuramente meno problemi.

Scambismo, Poliamore e Monogamia. Pro e Contro.

Scambismo, Poliamore e Monogamia. Pro e Contro.

Crediamo fortemente nella libertà in cui chiunque possa sentirsi libero di vivere la propria sessualità, nella forma che predilige, a patto che ci sia sempre consensualità e non ci siano minorenni coinvolti.

L’unica pratica che non tolleriamo è quella di chi pretende di mettere bocca (e non in quel senso) su quello che fanno gli altri, inneggiando alla moralità, ai valori e ai costumi. Che poi queste sono le stesse persone pronte a rimangiarsi qualsiasi dei valori di cui si riempiono i discorsi appena qualcosa gli torna conveniente o utile.

Un pò come quelli che inveiscono contro l’eccessivo traffico e disordine delle città, ma se poi parcheggiano in doppia fila è perchè “ma a chi do fastidio per 5 minuti?”

Un problema culturale

La cultura occidentale contemporanea onora la monogamia, sostenendola come uno standard morale ideale e come fondamento solido per la costruzione di interazioni sociali normative per individui, gruppi e istituzioni.

Il risultato di questa prescrizione culturale è l’affermarsi della superiorità maschile.

Nello specifico, le idee maschili tradizionali riguardano la convinzione del possesso esclusivo delle donne come proprietà sessuale, oppure si allontanano dalle idee di proprietà per abbracciare la tradizionale nozione di genere della mascolinità come prestazione competitiva con altri uomini. Infine, attualmente molti uomini si concentrano sulla cooperazione e la comprensione, misurando il “successo” in termini di soddisfazione dei partner.

Questo spostamento segna una potente trasformazione nelle dinamiche di potere di genere.

La Monogamia

C’è chi la definisce la gabbia dell’amore, chi l’unica soluzine per la stabilità di coppia. Vero o falso che sia, rimane il fatto che nella quasi totalità delle coppie dichiaratamente monogame si è confessato di aver avuto almeno un paio di scappatelle (sia lei, che lui). La media Italiana di numero di scappatelle (tradimenti) per coppia si attesta su un valore di 4,7.

Va benissimo essere sempre convinti che il proprio o la propria partner non ci abbia mai traditi, ma statisticamente, al di là delle proprie convinzioni, i dati statistici dicono qualcosa di completamente diverso.

La Monogamia andrebbe meglio definita come “occhio non vede, cuore non duole”

Lo Scambismo

Gli scambisti scollegano l’amore e il sesso per preservare la relazione d’amore unica e monogama prescritta dall’ideologia dell’amore romantico.

In sintesi, il loro amore è monogamo, i loro corpi no.

L’aver avuto il sesso più bello della propria vita, che il partner abbia partecipato o no insieme ad altri, non intacca minimamente il legame sentimentale della coppia che, anzi, ne esce rafforzato perchè proprio attraverso questa unione, si realizzano insieme desideri e sogni che altrimenti verrebbero comunque fatti, minando la fiducia reciproca.

Lo scambismo però ha anch’esso un difetto.

Spesso si inizia perchè il proprio rapporto si è spento o si sta spegnendo o a seguito di un tradimento scoperto. La coppia vive una nuova giovinezza, realizza cose impensabili e il sapore del “peccato” e del “proibito” pervade la loro vita e le loro giornate.

Ma come tutti i fuochi che bruciano troppo intensamente, dopo qualche anno (la media è 4) si sente di aver provato un pò tutto e si torna ad un rapporto quasi (ripeto quasi) esclusivamente monogamo, ma assolutamente stabile e rafforzato.

Il Poliamore

I poliamanti sostengono che un rapporto intimo di amore e sessualità con una persona non impedisce relazioni simili con gli altri individui.

Alcuni partecipanti, invitati da uno studio ad esprimersi liberamente, hanno scelto il poliamore come una posizione puramente ideologica; cioè, credevano che la monogamia fosse una prescrizione sociale che limitasse la loro vita e quindi la rifiutavano.

La maggior parte dei partecipanti, tuttavia, è emersa come poliamorosa perché voleva mantenere più relazioni intime importanti: alcuni erano scambisti che avevano scelto di passare alla poliamoria perché avevano sviluppato forti legami emotivi con i loro partner sessuali; altri si sono innamorati di una persona al di fuori dei loro matrimoni, ma erano ancora innamorati dei loro partner e insieme hanno deciso di diventare poliamorosi.

Il resto dei partecipanti ha deciso congiuntamente come coppia di voler provare il poliamore come un modo per arricchire la propria vita ed espandere connessioni significative.

Considerazioni

Possiamo dire che l’unica pratica che sia sconsigliata a chiunque sia l’astinenza.

Vivete la vostra sessualità liberamente, non date peso a quello che gli altri potrebbero dire, perchè quelli che devono essere felici siete voi, non chi presumibilmente è sessualmente infelice e soffre nel vedere gli altri realizzati.

Onlyfans & C. Stanno chiedendo il Codice Fiscale per poter essere pagati. Come risolvere il problema?

Onlyfans & C. Stanno chiedendo il Codice Fiscale per poter essere pagati. Come risolvere il problema?

Avete un profilo Onlyfans, Cam4 o qualsiasi altro sito dove promuovete i vostri contenuti a pagamento e vi è uscito l’avviso che, per essere pagati, dovete inserire il vostro codice fiscale per la tracciabilità?

Tutta colpa del DAC7, una normativa europea recepita del tutto in Italia con il D. lgs 32/2023, che ha l’obiettivo di mettere un freno all’evasione fiscale legata all’economia online obbligando le piattaforme digitali a comunicare i dati sugli introiti degli utenti.

Purtroppo esiste solo una soluzione, quella di adeguarsi perchè, in assenza della tracciabilità, il sito non è autorizzato ad emettere pagamenti e se lo fa, deve segnalarlo all’autorità competente (tradotto rischiate un accertamento fiscale).

Sappiamo benissimo che chi sta leggendo questo articolo è una/un content creators con contenuti che sarebbe meglio non si sapesse da quali persone reali, con nome e cognome, vengano prodotti.

Da una parte si ha terrore di far sapere allo stato che ci si spoglia (e non solo) per fare soldi, dall’altra parte c’è proprio un problema nella dichiarazione dei redditi che ha impatti sia sul proprio Ral che tassazione (Aliquote).

In Italia non è obbligatorio aprire la Partita Iva quando l’attività svolta è occasionale e sporadica.

In questo caso è infatti possibile dichiarare i guadagni percepiti come redditi di attività occasionale e indicarli nel quadro “RL-Redditi Diversi” nella vostra dichiarazione dei redditi.

Sul reddito prodotto si dovrà pagare l’Irpef secondo il tradizionale metodo a scaglioni.

Conviene proseguire o lasciare perdere?

La soluzione, l’unica, che andiamo a proporre agli utenti ha senso solo e soltanto nel caso che il guadagno medio mensile sia sostenibile.

Detto in maniera molto franca, se state sui 100/200$ al mese non penso sia il caso di continuare a faticare, mentre meglio sarebbe puntare su altre vie di commercializzazione che spiegheremo più avanti.

P.IVA ORDINARIA / FORFETTARIA / FORFETTARIA SEMPLIFICATA

Se non volete inserire nella vostra dichiarazione dei redditi i guadagni provenienti dalle piattaforme di condivisione come Only Fans ci sono 3 sole possibilità (diciamo anche 4)

Aprire una P.iva Ordinaria se i vostri guadagni superano gli 85.000 euro l’anno.

In questo caso diventa conveniente. E’ possibile scaricare l’iva degli acquisti, non fa cumulo con il proprio Ral (regime fiscale separato).

Se i vostri guadagni annui invece sono inferiori agli 85.000 euro, esiste la P.IVA FORFETTARIA. Minori costi, minore tassazione ma in alcuni casi potrebbe fare cumulo con il vostro RAL (Reddito Annuo Lordo). Dovete verificare eventualmente con il vostro commercialista.

Per chi invece arrotonda e sta sotto i 25.000 Euro annui il consiglio è di realizzare la Partita Iva forfettaria Agevolata (o semplificata).

Ha dei costi esigui di apertura (sui 200 euro), non si cumula con il vostro RAL e anche la gestione e costo di un commercialista, essendo una forma fiscale semplificata, si aggira tra i 40 e i 60 euro al mese.

Applicando questo regime pagherai solo il 15% di tasse o il 5% per i primi 5 anni in caso di apertura di una nuova Partita IVA. Non è possibile però scaricare gli acquisti e anche le fatture non sono scaricabili.

Per aprire la P.IVA Semplificata bisogna rispettare i seguenti requisiti:

Il primo è essere residente in Italia. Inoltre non devi essere socio di una società di persone o possedere quote di maggioranza in una società di capitali che opera nello stesso settore dell’attività che aprirai.

Oltre a questo, ricorda che se sei dipendente, la tua RAL nell’anno precedente all’apertura deve essere inferiore a 30.000€. In tal caso va bene qualsiasi persona (non voglio dire prestanomi) che sia maggiorenne che non abbia un reddito superiore ai 30k.

Un ultima possibilità è quella di passare direttamente sotto delle agenzie che, avendo la loro partita iva, prendono gli incassi e ci pagano le tasse come se fossero loro contenuti. Questi costi verranno detratti dai vostri guadagni.

Conclusioni

Inutile cercare delle piattaforme che ancora non vi abbiano chiesto il codice fiscale o la partita iva.

A questa normativa dovranno adeguarsi tutti i siti web che generano guadagni ed erogano pagamenti.

Se non avete un commercialista di fiducia o qualcuno da cui andare a fare una consulenza e una chiacchierata, esistono dei siti web di commercialisti online, molto economici, dei quali però non ho sinceramente un feedback per potervi dire se siano o no efficienti.

Rimane il fatto che prima di provare ad aprire uno dei qualsiasi regimi di Partita Iva suggeriti, un salto da un commercialista dovete farlo per forza e farvi consigliare.

Chi ha scritto questo articolo non è un esperto in materie fiscali, ma si è confrontato proprio oggi con un commercialista e vi ho riportato quando a me detto sul come affrontare la questione.

Magari un altro professionista saprà darvi consigli migliori qualore decideste di continuare a monetizzare.

Se invece vi fate pagare per video personalizzati, dirette in cam o quando il rapporto è diretto tra voi e l’utente, se le cifre sono esigue… io non posso dirlo perchè verrei tacciato di evasione, però ecco. Non fatelo eh 🙂 dovreste dichiarare anche quelle cifre.. dovreste.. poi se ve ne dimenticate…

Avete altri consigli o suggerimenti? scriveteli nei commenti di questo articolo

Come realizzare foto Boudoir perfette per i vostri social

Come realizzare foto Boudoir perfette per i vostri social

La parola Boudoir che in francese vuol dire salottino, si riferisce al camerino privato di una donna.

È un luogo intimo che ha tutto per sé che questa tipologia di arte fotografica cerca di trasmettere attraverso degli scatti che sanno di vera autenticità proprio perchè rivolto a persone che non si sono mai realmente prestate come soggetti in primo piano.

Molti fraintendono questo genere di fotografia con il glamour, dove viene messo in risalto soprattutto il lato erotico del soggetto ritratto, spesso completamente nudo ma in ogni caso che allude alla sfera sessuale.

  • Il boudoir non è un genere di fotografia per fotografi maniaci
  • Il boudoir non sono foto feticiste di scarpe e piedi
  • Il boudior non sono foto volgari ed esplicite

L’abbigliamento preferito per questo genere di scatti è la lingerie, ma le donne scelgono di indossare quello con cui si sentono più a loro agio, che sia una veste, un completo intimo, una camicia o reggicalze e guêpière.

Le fotografie di boudoir mirano ad apparire candide e non esposte. Lo stile è giocoso e provocatorio. Permette alle persone fotografate di emanare una forte presenza.

La nudità è implicita ma raramente mostrata.

Consigli

  • Prova diverse angolazioni: Diverse prospettive possono cambiare significativamente le immagini finali in un servizio fotografico di boudoir. Un ottimo punto di vista per i servizi fotografici di boudoir è dall’alto verso il basso perché si può mostrare l’intero corpo disteso su un letto o un divano.
  • Usare un’illuminazione drammatica: L’illuminazione drammatica è un setup molto contrastante comunemente usato nella fotografia di ritratto. Come fotografo di boudoir, puoi usare questa tecnica per nascondere parti del corpo e lasciare che lo spettatore voglia di più. È anche utile per coprire parti con cui il tuo cliente potrebbe non sentirsi a suo agio.
  • Il colore crea un’atmosfera: Potete cambiare l’atmosfera regolando il tono generale dell’immagine. Puoi farlo con la scelta della luce o con il color grading in post-produzione.
  • Prova con dei vestiti bagnati: Spesso i clienti chiedono al loro fotografo di boudoir cosa dovrebbero indossare per la sessione. Mentre l’abbigliamento intimo è una buona scelta, è anche possibile far sembrare sexy i vestiti normali. Se il tuo cliente è a suo agio, un’idea da provare è quella di bagnare i loro vestiti. A seconda del tipo di tessuto, l’acqua può renderlo più trasparente o semplicemente aggrapparsi al loro corpo, dandogli un aspetto molto attraente.
  • Le vasche da bagno sono perfette in un servizio di boudoir: Una sessione di boudoir spesso si svolge a casa del cliente in modo che possa rimanere nella sua zona di comfort. Assicuratevi di perlustrare il bagno e vedere se c’è una vasca da bagno perché offre molte possibilità creative. Se non ce n’è una a casa, chiedi al tuo cliente se sarebbe disposto ad andare in location in una stanza d’albergo o in una casa vacanze in affitto dove c’è una vasca.
  • Sperimenta con ritratti senza volto: Una foto sexy boudoir è un tipo di ritratto, ma non significa che devi mostrare il volto del cliente per tutto il tempo. Alcuni ritratti senza volto possono essere piuttosto intimi, misteriosi e sensuali – quindi assicurati di provarli.
  • Usa la teoria del colore per costruire il tuo set: Che si tratti dello styling di una location o della scelta dello sfondo per lavorare nel tuo studio – la teoria dei colori può aiutarti a scegliere lo sfondo e gli oggetti di scena. Definire una palette di colori può anche aiutare il tuo cliente a decidere il guardaroba.
  • 9. Prova la fotografia del bagno di latte: La fotografia del bagno di latte è esattamente quello che sembra – si immerge il cliente in una vasca da bagno piena di latte diluito in acqua. Puoi decorare la vasca con fiori o oggetti di scena colorati e persino aggiungere essenze per aiutare il tuo cliente a rilassarsi. L’opacità dell’acqua con il latte lo rende perfetto per i clienti timidi che non vogliono rivelare tutto il loro corpo. Aiuta anche a fare un po’ di nudità implicita.
  • Scegliere gli oggetti di scena giusti:  Gli oggetti di scena sono un modo divertente per aggiungere un pop di colore e aggiungere all’umore della foto. Per una foto romantica, puoi usare dei fiori – per una sessione lussuriosa, puoi usare cioccolato e frutta. Gli oggetti di scena sono sempre utili al soggetto quando si sente impacciato mentre posa, perché un oggetto di scena gli dà qualcosa da fare o da tenere.
  • L’high-key è perfetto per le immagini di boudoir: La fotografia high key ha toni scuri minimi, in quanto ha principalmente colori bianchi o chiari e luce brillante. È perfetta per un servizio fotografico di boudoir nello stile della fotografia glamour perché leviga naturalmente la pelle. Dà anche una sensazione molto romantica ed eterea alle foto finali.
  • Usa la nudità implicita – se il tuo cliente è a suo agio: Il boudoir non è la stessa cosa della fotografia di nudo. Un buon modo per giocare con questa linea sottile è quello di scattare foto dove c’è una nudità implicita. Questo significa che o il tuo cliente è nudo, ma non mostri le parti più intime, oppure non è nudo, ma lo fai sembrare tale giocando con l’angolo dello scatto e l’illuminazione.
  • Scatta attraverso il vetro: Un’altra idea divertente per fare foto sexy è quella di scattare attraverso il vetro. Forse usate la porta della doccia con delle gocce d’acqua dentro, o scattate attraverso la finestra mostrando la cornice per dare uno stile voyeur alla foto.
  • Prova diversi setup di illuminazione: Usare diversi setup di illuminazione durante la sessione di boudoir darà al vostro cliente varie scelte. Altrimenti, l’album finale potrebbe sembrare ripetitivo e potrebbe diventare noioso.
  • Provate impostazioni insolite: Mentre un servizio di boudoir di solito si svolge nella camera da letto principale, nel soggiorno e nel bagno – non c’è una regola che vi impedisce di provare qualcosa di diverso. A seconda della location e dello stile delle foto, potete provare la cucina, il giardino e persino il garage – lasciate libera la vostra creatività.
  • Modifica le tue immagini : Editare le foto finali di un servizio boudoir è difficile perché si passa dallo stile all’etica, e bisogna trovare il giusto equilibrio. Cerca di capire come ti piace lavorare e parlane apertamente con il tuo cliente. Per esempio, ad alcuni fotografi piace fare ritocchi da rivista per una pelle impeccabile e la manipolazione del corpo – ad alcuni clienti potrebbe non piacere. Molte persone usano l’esperienza del boudoir per rafforzare se stesse e acquisire fiducia nel loro corpo così com’è. Potrebbe essere il contrario. Potresti voler fare un editing leggero mentre il tuo cliente si aspetta di apparire come la top model di una rivista nelle foto. Quindi, discutete di ciò che si aspettano da voi fin dall’inizio e decidete se siete a vostro agio a lavorare in quel modo.
  • Usa la macchina fotografica in modalità manuale: Imparare a usare la macchina fotografica è importante per avere il controllo completo sull’immagine finale. Con l’apertura, puoi cambiare quanto è a fuoco – usare la messa a fuoco selettiva può aiutarti a evidenziare il tuo soggetto o una parte della foto. Con la velocità dell’otturatore, puoi sfocare o fissare il movimento. Infine, è possibile controllare quanto sia fluido o granuloso il risultato finale con l’ISO.
  • Il guardaroba va oltre la lingerie:  La maggior parte dei clienti diventano nervosi per il servizio fotografico, e non riescono nemmeno a decidere cosa indossare. Come fotografo professionista, dovresti essere in grado di offrire alcune idee di guardaroba per il grande giorno. Lingerie e biancheria intima vanno bene, ma puoi anche suggerire un abbigliamento elegante o anche un paio di jeans con una maglietta semitrasparente per lei e un topless per lui. Tutto dipende dall’umore che si vuole ottenere.
  • Usa gli specchi per aggiungere profondità:  Quando cercate oggetti di scena, tenete a mente che gli specchi sono una grande risorsa. Questo perché si inseriscono naturalmente in una scena di boudoir. Inoltre, ti aiutano ad aggiungere profondità allo spazio – e possono aiutare il tuo soggetto a vedere la posa e correggerla se necessario.
  • Fai dei primi piani:  Non è sempre necessario mostrare l’intero corpo. Alcuni primi piani possono essere piuttosto potenti e dare alle immagini finali o all’album una varietà visiva. È importante che tu capisca dove ritagliare, però. Tieni a mente che non dovresti mai tagliare su un’articolazione. Quindi, mai tagliare le gambe sulla caviglia o sul ginocchio, mai tagliare il braccio sul polso o sul gomito, e così via.
  • La posa è la chiave: I fotografi boudoir (foto sexy) di successo sanno come mettere in posa le loro modelle secondo il loro tipo di corpo, l’umore del servizio fotografico, ecc. Non dimenticare che la maggior parte dei clienti non ha mai fatto una sessione fotografica professionale – quindi è compito del fotografo farli sentire sicuri di sé, rilassarsi e indirizzarli a creare delle foto incredibili.
    È sempre una buona idea avere alcune pose di base già in mente prima del servizio fotografico. Puoi avere un set di carte o una compilation di foto sul tuo telefono per mostrare il tuo soggetto – a volte, una visuale è più facile che cercare di spiegare. Inoltre, non abbiate paura di fare voi stessi la posa per mostrare loro cosa intendete.
  • Cerca l’ispirazione: Un altro passo importante prima dello shooting è quello di fare dei mood board. Da parte tua, usa tutta l’ispirazione disponibile online, nei libri di fotografia e d’arte, nelle mostre dei musei, ecc. per formare il tuo stile e ottenere idee. Questo può essere un lavoro collaborativo tra te e il tuo cliente. Chiedi loro di raccogliere e inviarti immagini che gli piacciono per mostrarti che tipo di lavoro stanno cercando.
  • Capelli e trucco: Una sessione di boudoir non riguarda solo le immagini – è un’intera esperienza. Avere un parrucchiere e truccatore professionista aggiunge alle coccole che i vostri clienti stanno cercando con i vostri servizi. Inoltre, assumere un artista dei capelli e del trucco darà alle tue immagini un aspetto più professionale. Puoi offrire questo servizio come parte del pacchetto o incoraggiare i tuoi clienti a portare il loro estetista di fiducia.

Se cercate un luogo dove pubblicare le vostre foto, gratuito, e realizzato appositamente per chi ama la fotografia erotica in ogni forma, vi consigliamo Pensiero Erotico il cui link lo trovate QUI!