Scopre che la prostituta è un trans e chiama il 113 per riavere i soldi indietro

Capita….

Capita che a volte si abbia voglia di fare sesso, senza complicazioni, senza passare interminabili ore su qualche sito o andando per locali alla ricerca di quella scintilla che possa portare a fare qualcosa di divertente.

Capita che alla fine, spesso, la soluzione migliore è quella di rivolgersi a una professionista del mestiere e con qualche euro, arrivare subito al punto per quei 10 minuti di felicità senza complicazioni e troppi fronzoli.

Capita però che un uomo di Firenze abbia cercato su di un sito proprio un’avvenente prostituta  di origine Afro, per farla venire a casa sua pagandole in anticipo i 40 Euro pattuiti, ma che quando è entrata a casa qualcosa non gli sconfifferava tanto.

Alta, atletica, viso un pò spigolso, truccata pesante, ma era il tono della voce che non sembrava proprio quella della classica vamp.

Ma ecco che quando iniziano a spogliarsi scopre che in realtà la donna che aveva pagato per fare sesso altro non era che un Trans, genere che lui invece non sembra apprezzasse troppo.

Fatta questa scoperta ha iniziato a protestare chiedendo indietro i soldi. All’ennesimo diniego ha chiamato i Carabinieri dicendo di essere stato truffato i quali, giunti sul posto, non possono che aver trattenuto qualche risatina, cercando di far capire al cliente che non potevano farci molto.

Il problema è che oltre al danno c’è stata la beffa. Tanto è stato il baccano, in una zona centrale di Firenze, che la cosa non è rimasta una faccenda troppo privata.

Se proprio dovete cercare una prostituta online, esattamente come dovreste fare con ogni acquisto, se non ci sono tutte le informazioni o avete dei dubbi, meglio chiedere maggiori ragguagli.

Link originale alla notizia: QUI

Random Posts