Cina: Anguilla viva infilata nell’ano per curare la stitichezza

Un uomo cinese di 49 anni ha rischiato la vita dopo essersi infilato un’anguilla nel sedere nel tentativo di curare la sua condizione. In un ospedale di Guangzhou, nella parte sud-orientale del Paese, i medici sono rimasti scioccati quando hanno approfondito e appurato che dentro al suo stomaco c’era un’anguilla di palude di mezzo metro.

L’uomo, identificato solo come Liu, era corso all’ospedale con forti dolori addominali e ha spiegato in seguito di aver pensato così di risolvere problemi di stitichezza. I medici gli avevano diagnosticato una occlusione intestinale e aveva tentato un antico rimedio. Una volta a casa ha peggiorato la situazione mettendo un’anguilla nel retto per cercare di eliminare il blocco.  “Quando gli abbiamo chiesto perché quell’anguilla si trovasse nel suo ano, si è limitato a dire che era finita lì ‘per errore’. Ma dopo l’intervento chirurgico, ci ha rivelato che era stato lui ad infilarla nel retto” ha detto il dottor Zhao Zhirong, chirurgo del Guangzhou Dongren Hospital. Il pesce è stato trovato morto quando i medici sono intervenuti, ma probabilmente era vivo al momento dell’inserimento.

Fonte: Leggo

Random Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

WordPress spam blocked by CleanTalk.